50 anni Drahdiwaberl - in memoriam Stefan Weber

Ci sarà un Mulatschag. Per ragioni. Questo è certo. E naturalmente la data e il luogo sono già fissati. Per cosa? Per un appuntamento che puoi già inserire in rosso scuro nel nuovo calendario da parete. Per uno spettacolo già a priori memorabile, memorabile e in generale altamente degno di nota. Per il Festival di musica austriaca del 2019, che si terrà il 5 ottobre al Gasometer di Vienna (Bank Austria-Halle). In onore di Drahdiwaberl.

Il live act austriaco più spettacolare di tutti i tempi ha senza dubbio scritto la storia della musica negli ultimi 50 anni. La testa e la voce di Drahdiwaberl, Stefan Weber, è morto nel 2018 dopo una lunga e grave malattia. In suo onore i musicisti (compresi molti membri originali della band), attori e veterani di Mulatschag apriranno l'ultimo capitolo della storia di Drahdiwaberl in questo evento in occasione del 50° anniversario..... E scriverlo in modo spettacolare fino alla fine. 

Spettacolare? Un eufemismo provocatorio. Sarà un eccesso prevedibile. Numerosi ospiti stellati (tba) che sono potenti, volenterosi e comprovati in questo senso, inoltre incitati dal presentatore Michael Ostrowski ("Hotel Rock'n'n'Roll"), saranno in grado di offrire uno spettacolo Drahdiwaberl finale nell'ambito di uno spettacolo scenico tecnicamente e concettualmente elaborato (incluse registrazioni video originali sincrone agli eventi live).

Fondato nel 1969 da Stefan Weber, allora studente e poi professore al liceo, Drahdiwaberl attirò ripetutamente l'attenzione, l'attenzione e l'entusiasmo del pubblico. Weber, Hans Hölzel alias Falco, Peter Vieweger, Thomas Rabitsch, Heinz Nessizius, Jazz-Gitti, Sü-Vaal, Monika Weber e molti altri hanno provocato anche a Monaco, Amburgo e New York, previsto un afflusso massiccio al Donauinselfest, sono stati banditi dalla Stadthalle di Vienna dopo uno scandalo (il pollo da minestra incontra i politici locali in faccia), hanno protestato in diretta alla Ballhausplatz contro l'inaugurazione del governo Schüssel/Haider, hanno consegnato un lungometraggio ("Rivoluzione Mondiale"), quattordici album e persino un no.1-Hit ("Lonely"), finalmente lasciato il palco con Stefan Weber, che già soffriva di malattia, sotto il motto "Drahdiwaberl Forever" nel Gasometro.

E ora ritorna - in ricordo di Stefan Weber - all'ultima performance di Drahdiwaberl del 5 ottobre nella sala Bank Austria Hall del Gasometro. Da non perdere! Possibile anche: non imballato. Per sempre.

Programma e cast

Acquista biglietti
Ottobre 2019
Lu
Ma
Me
Gi
Ve
Sa
Do

Gasometer

Dalla fine degli anni 1990, quattro squadre di architetti stella hanno lavorato sulla conversione di quattro 112-year-old gasometri in un nuovo complesso urbano. 

 

Trasporti pubblici: Gasometro Stazione 
Metropolitana linea U3 
Linea bus notturno N75 
Auto: Autostrada "Autobahn" A23 Südosttangente, Exit "St. Marx"

Eventi correlati