Il ballo dei sogni

Acquista biglietti
PreviousAgosto 2022
Lu
Ma
Me
Gi
Ve
Sa
Do

Palazzo Ca’Zenobio è stupendo e svela la sua anima barocca…

Le sue luci soffuse sono fatte per percepire e respirare il vero mood veneziano…

Indossando un costume glamour puoi essere chiunque…

È un Sogno?

 

È possibile?

 

Un sogno non ha prezzo?

 

No…. Questo è “The Ball of Dreams”

 

Giulia Russolo ti da il Benvenuto

 

 

 

AFTER DINNER TICKET

 

– Ingresso a Palazzo alle ore 23.00

– Open bar

– Discoteca

– Dress Code: Vestito da sera e maschera

– Per entrare all’Evento è sufficiente stampare la conferma d’acquisto del biglietto

 

In rispetto alla normativa della privacy vi informiamo che durante l’Evento saranno effettuate riprese video e foto. Si prega di informare Sogno Veneziano Atelier qualora non si gradisse apparire nel materiale utilizzato a scopo promozionale realizzato con le stesse

 

NO SHOW NO REFUND

 

 

DREAM TICKET

 

– Ingresso a Palazzo alle ore 20.00

– Cocktail di benvenuto con aperitivi e spettacoli

– Cena seduta al Piano Nobile alle ore 21:30

– Spettacoli con artisti Internazionali e commedia dell’arte

– Discoteca dalle ore 23.00

– Open bar

– Dress Code: Vestito d’epoca e maschera o Abito elegante e maschera.

 

In rispetto alla normativa della privacy vi informiamo che durante l’Evento saranno effettuate riprese video e foto. Si prega di informare Sogno Veneziano Atelier qualora non si gradisse apparire nel materiale utilizzato a scopo promozionale realizzato con le stesse

 

Al momento dell’acquisto si prega di segnalare eventuali allergie, intolleranze od abitudini alimentari

 

È necessario presentarsi a Sogno Veneziano Atelier ( Cannaregio 6423/A) per cambiare il tuo voucher, od ordine, col tuo invito personale entro e non oltre venerdì 05 Febbraio 2021.

 

Durata dell’Evento dalle 20:00 alle 03:00

 

NO SHOW NO REFUND

 

DREAM PACKAGE

 

– Noleggio Costume REGULAR COLLECTION con accessori basici

– Ingresso a Palazzo alle ore 20:00

– Cocktail di benvenuto con aperitivi e spettacoli

– Cena seduta al Piano Nobile dalle ore 21:30

– Spettacoli con artisti Internazionali e commedia dell’arte

– Discoteca dalle ore 23:00

– Open Bar

– Dress Code: Vestito d’epoca e maschera

 

In rispetto alla normativa della privacy vi informiamo che durante l’Evento saranno effettuate riprese video e foto. Si prega di informare Sogno Veneziano Atelier qualora non si gradisse apparire nel materiale utilizzato a scopo promozionale realizzato con le stesse

 

Al momento dell’acquisto si prega di segnalare eventuali allergie, intolleranze od abitudine alimentari

 

Durante il fitting test dell’abito verrà consegnato l’invito nominale. I fitting test si terranno unicamente da lunedì 01 Febbraio 2021 a venerdì 05 Febbraio 2021.

 

NO SHOW NO REFUND

Programma e cast

Palazzo Zeno - Ca´ Zen

Palazzo Zeno, vicino alla chiesa dei Frari, fu costruito alla fine del XIV secolo da Carlo Zeno, "Capitano da mar", eroe della guerra di Chioggia combattuta da Venezia contro Genova.


La bella facciata gotica del palazzo, che si affaccia sul canale di San Stin, si è conservata intatta ed è sormontata da eleganti obelischi seicenteschi. La famiglia Zen può essere fatta risalire alle sue primissime origini, avendo avuto un ruolo nella storia veneziana fin dai tempi del Partecipazio-Badoer; inoltre fornì alla Serenissima un Doge (Renier Zeno , 1253), oltre a vari ambasciatori, senatori e cardinali.


Il Palazzo presso i Frari subì nei secoli varie modifiche, la più importante e profonda delle quali fu opera dell'architetto Antonio Gasparri, ingaggiato da Alessandro Zeno, ambasciatore della Serenissima alla corte del re Luigi XV a Versailles. Alessandro, probabilmente influenzato dagli splendori della corte francese, decise di aggiungere una nuova ala all'antico palazzo, cedendo sul cortile. La decorazione interna è stata rinnovata in modo sontuoso. Tutte le sale del palazzo, infatti, sono affrescate o decorate con stucchi dei più grandi artisti dell'epoca come Antonio Pellegrini, Jacopo Guarana, Abbondio Stazio e Amigoni.


Già alla fine del Settecento, nonostante la fine della Repubblica di Venezia (1797) e la grave crisi economica, la famiglia Zeno iniziò un progetto di ristrutturazione di alcune sale della nuova ala con soffitti affrescati da Giuseppe Borsato.


La famiglia Zeno vive ancora nel Palazzo.

Eventi correlati