Il flauto magico

IL BIGLIETTO VIP INCLUDE IL MIGLIOR POSTO + DONAZIONE + UN BICCHIERE DI CHAMPAGNE 

 

 



La Flûte enchantée en dessin animé by operadeparis

Noi non si sa mai come la morte si è rivelato Mozart e quando e in quale forma essa inviato i suoi messaggeri a lui. Tuttavia, tutta la musica composta nel 1791, suo ultimo anno, ci rivela che Mozart aveva sentito e accettato il loro messaggio senza paura. Mozart amava euforia e non poteva che vivere da essa: euforia attraverso l'amore, il lavoro, o la bellezza. Con la sensazione che poco tempo rimasto, decise di lasciare questa terra esausto, e consumato se stesso nelle sue opere finali. Anche se del tutto dissimili, lo avrebbero incarnano tutto: La Clemenza di Tito, Die Zauberflöte e il Requiem. Nutriti dalla filosofia dei Lumi, Die Zauberflöte è una parabola intorno ai temi principali del 18 ° secolo: la natura e la cultura, l'istruzione e la moralità, la verità e la religione. Esprime le sue convinzioni con un intenso ingenuità e una semplificazione di toccare delle scelte che ogni essere umano vivente deve fare. E 'proprio questa semplicità che è così essenziale quando il tempo è poco, quando tutto vacilla e si deve esprimersi con chiarezza e in modo che si è capito.
Subito un racconto magico, una commedia popolare, una favola filosofica, un mistero religioso, e un opera massonica, Die Zauberflöte trova la sua semplicità miracolosa in mezzo a tutto questo caos: ci mostra il dolore e comfort, trionfa giorni durante la notte e il cammino di amore e di fraternità che tutti dobbiamo seguire se vogliamo essere degni di umanità.

Programma e cast

Il pacchetto include una cena, un cocktail e un programma.

Acquista biglietti
Maggio 2019 Next
Lu
Ma
Me
Gi
Ve
Sa
Do

Paris Opera - Opéra Bastille

Opéra Bastille


Un grande teatro moderno
L'Opéra Bastille è il lavoro del canadese uruguaiano architetto Carlos Ott, che è stato scelto nel novembre 1983, dopo un concorso internazionale che ha attirato le voci da circa 1.700 architetti. Il teatro fu inaugurato il 13 luglio 1989.
La sua architettura è caratterizzata da facciate trasparenti e con l'uso di materiali identici per entrambi gli interni e gli esterni.
Con i suoi 2.700 posti a sedere acusticamente coerenti, le sue strutture, la sua unica scena paesaggio integrato, workshop costume e accessori, così come le sue numerose aree di lavoro e le sale prove, l'Opera Bastille è un grande teatro moderno.

Fase strutture

Buca dell'orchestra, mobile e regolabile, può essere coperto; al suo più grande può ospitare 130 musicisti
Lo stadio principale, 45 m di altezza, 30 m di larghezza, 25 m di profondità, costituito da 9 ascensori che permettono diversi livelli di essere creato e supportato da tre ascensori principali, che portano scenario dal basso stadio
Zone di compensazione, 4 aree di stoccaggio con le stesse dimensioni del palcoscenico
Dietro le quinte zona, con i suoi giradischi paesaggio
Area di circolazione, scenario memorizzati temporaneamente tra la fase, workshop e stage prove
Prova fase, la Gounod Salle, con la sua buca dell'orchestra e dimensioni identiche a quelle del palco principale


L'edificio

Area a livello del suolo: 22.000 m²
Superficie: 160.000 m²
Altezza totale: 80 m (di cui 30 m sotto il livello della strada)


Le sale
L'auditorium principale


Superficie: 1.200 m², 5% del totale per la costruzione
Dimensioni: 20 m di altezza, 32 m di profondità, 40 m di larghezza
Numero di posti: 2703
Materiali: granito blu dal Lannelin in Bretagna, pero dalla Cina, soffitto di vetro


L'anfiteatro

Superficie: 700 m²
Profondità: 21,4 m
Numero di posti: 450
Materiali: bianco breccia di marmo di Verona, soffitto personale


Lo Studio

Superficie: 280 m²
Profondità: 19,5 m
Numero di posti: 237
Materiali: marmo bianco breccia da Verona e pero

Eventi correlati