Manon

Acquista biglietti
Aprile 2020
Lu
Ma
Me
Gi
Ve
Sa
Do

Programma e cast

Team creativo


Musica : Jules Massenet

Libretto : Henri Meilhac

Philippe Gille

Conduttore : Dan Ettinger

Regia : Vincent Huguet

Scenografia : Aurélie Maestre

Costume design : Clémence Pernoud

Progetto illuminotecnico : Bertrand Couderc

Coreografia : Jean-François Kessler

Drammaturgia : Louis Geisler

Maestro del coro : José Luis Basso


Getto


Manon : Pretty Yende

(29 febbraio, 4, 10, 10, 17, 25, 25, 31 marzo, 3, 7, 10 aprile.)

Sofia Fomina

(7, 13, 22, 28 marzo)

Le chevalier des Grieux : Benjamin Bernheim

(29 febbraio, 4, 10, 10, 17, 25, 25, 31 marzo, 3, 7, 10 aprile.)

Stephen Costello

(7, 13, 22, 28 marzo)

Lescaut : Ludovic Tézier

Le comte des Grieux : Roberto Tagliavini

Guillot de Morfontaine : Rodolphe Briand

de Brétigny : Pierre Doyen

Poussette : Cassandre Berthon

Javotte : Alix Le Saux

Rosetta : Jeanne Irlanda

L'hôtelier : Philippe Rouillon

Deux gardes : Julien Joguet

Laurent Laberdesque

Paris Opera - Opéra Bastille

Opéra Bastille


Un grande teatro moderno
L'Opéra Bastille è il lavoro del canadese uruguaiano architetto Carlos Ott, che è stato scelto nel novembre 1983, dopo un concorso internazionale che ha attirato le voci da circa 1.700 architetti. Il teatro fu inaugurato il 13 luglio 1989.
La sua architettura è caratterizzata da facciate trasparenti e con l'uso di materiali identici per entrambi gli interni e gli esterni.
Con i suoi 2.700 posti a sedere acusticamente coerenti, le sue strutture, la sua unica scena paesaggio integrato, workshop costume e accessori, così come le sue numerose aree di lavoro e le sale prove, l'Opera Bastille è un grande teatro moderno.

Fase strutture

Buca dell'orchestra, mobile e regolabile, può essere coperto; al suo più grande può ospitare 130 musicisti
Lo stadio principale, 45 m di altezza, 30 m di larghezza, 25 m di profondità, costituito da 9 ascensori che permettono diversi livelli di essere creato e supportato da tre ascensori principali, che portano scenario dal basso stadio
Zone di compensazione, 4 aree di stoccaggio con le stesse dimensioni del palcoscenico
Dietro le quinte zona, con i suoi giradischi paesaggio
Area di circolazione, scenario memorizzati temporaneamente tra la fase, workshop e stage prove
Prova fase, la Gounod Salle, con la sua buca dell'orchestra e dimensioni identiche a quelle del palco principale


L'edificio

Area a livello del suolo: 22.000 m²
Superficie: 160.000 m²
Altezza totale: 80 m (di cui 30 m sotto il livello della strada)


Le sale
L'auditorium principale


Superficie: 1.200 m², 5% del totale per la costruzione
Dimensioni: 20 m di altezza, 32 m di profondità, 40 m di larghezza
Numero di posti: 2703
Materiali: granito blu dal Lannelin in Bretagna, pero dalla Cina, soffitto di vetro


L'anfiteatro

Superficie: 700 m²
Profondità: 21,4 m
Numero di posti: 450
Materiali: bianco breccia di marmo di Verona, soffitto personale


Lo Studio

Superficie: 280 m²
Profondità: 19,5 m
Numero di posti: 237
Materiali: marmo bianco breccia da Verona e pero

Eventi correlati