Orchestra Filarmonica di Vienna, Alain Altinoglu

Acquista biglietti
Gennaio 2021
Lu
Ma
Me
Gi
Ve
Sa
Do

Programma e cast

Interpreti


Filarmonica di Vienna
Associazione concertistica del Coro dell'Opera di Stato di Vienna
Alain Altinoglu (Direttore d'orchestra)
Erin Morley (Soprano )
Karine Deshayes (Mezzosoprano)
Javier Camarena (tenore )
Ferruccio Furlanetto (Bass )


Programma


Mozart


"Vorrei spiegarvi, o Dio! Aria per Soprano e Orchestra KV 418

"Vado, ma colomba? Oh Dei!" Aria per Soprano e Orchestra KV 583

Da "Mitridate, re di Ponto" KV 87: cavata di Mitridate n. 8

"Se di lauri il crine adorno"

Da "Idomeneo" KV 366: Aria di Idomeneo n. 12a "Fuor del mar".

"Per questa bella mano. Aria per basso, contrabbasso obbligato e orchestra KV 612

"Mentre ti lascio, oh figlia". Aria per basso e orchestra KV 513

 

Missa in do minore per solisti, coro e orchestra KV 427

Großes Festspielhaus

Il Grosses Festspielhaus (Gran Festival Hall) è stato progettato dall'architetto Clemens Holzmeister nel 1956 per il Festival di Salisburgo, in Austria. Il Festspielhaus è stato inaugurato il 26 luglio 1960 con una performance di Richard Strauss 'Der Rosenkavalier diretta da Herbert von Karajan. 

Si tratta di uno dei più grandi stadi del mondo essendo larghi un centinaio di metri (300 + piedi) e l'auditorium si è quadrata, posti a sedere 2.179 persone. L'accesso del pubblico è attraverso cinque porte di bronzo, la cui facciata reca un motto latino da Thomas Michels: Il Muse santa casa è aperta a quelli mossi dalla canzone / potenza divina ci porta fino che sono ispirati.

 

Specifiche Grosses Festspielhaus 

Larghezza palcoscenico: 100 Profondità m Tappa: 25 m 

Larghezza boccascena: 30 m 

Altezza boccascena: 9 m 

Cinque podi di sollevamento, 18 x 3 m ciascuna; velocità max. 0,25 m / sec .; capacità di carico di 20 tonnellate ciascuno 

Macchina scenica idraulico (doppio attacco di ABB) 

Gridiron: 155 gru con una capacità di carico di 500 kg ciascuno, un terzo di loro azionata idraulicamente e controllato elettronicamente 

Illuminazione: 825 circuiti elettrici regolabili con una potenza di oltre 5000 watt ciascuno; console di luce digitale; deposito di circa 2.000 luci individuali 

Elettroacustica: scheda di controllo audio con 16 ingressi, 16 uscite principali e 4 uscite ausiliarie; prese per altoparlanti e microfoni durante tutto il palco e platea.

Eventi correlati