Orchestra Sinfonica di Vienna - Musikverein Sala d´oro


3 aprile 2019, 4 aprile 2019 e 5 aprile 2019.
Orchestra Sinfonica di Vienna
Lahav Shani, conduttore
Kirill Gerstein, pianoforte
programma
Johannes Brahms
Sinfonia n. 3 Fa maggiore, op. 90
Wolfgang Amadeus Mozart
Concerto per pianoforte e orchestra in re minore, KV 466
Franz Liszt
Les Préludes. Poesia sinfonica


2 maggio 2019, 3 maggio 2019, 3 maggio 2019 e 4 maggio 2019.
Orchestra Sinfonica di Vienna
Vladimir Fedosejev, direttore d'orchestra
Lilya Zilberstein, Pianoforte
Andreas Gruber, tromba
programma
Dmitry Shostakovich
Ipoteticamente assassinato, op. 31a
I. Baccanalia
DUE. valzer
III Petrushka
IV. Paradiso: Volo dei Cherubini
V. Il numero dell'Arcangelo Gabriele
VI Galoppo
Dmitry Shostakovich
Concerto per pianoforte, tromba e orchestra n. 1 in do minore, op. 35
Dmitry Shostakovich
Sinfonia n. 15 Una maggiore, op. 141


11 maggio 2019 e 12 maggio 2019
Orchestra Sinfonica di Vienna
Nikolaj Szeps-Znaider, direttore d'orchestra
Krassimira Stoyanova, Soprano
programma
Richard Strauss
Musica al chiaro di luna e scena finale del brano di conversazione per musica "Capriccio", op. 85
Gustav Mahler
Sinfonia n. 1 D maggiore


26 maggio 2019 e 27 maggio 2019
Orchestra Sinfonica di Vienna
Singverein della Società degli Amici della Musica di Vienna
Philippe Jordan, direttore d'orchestra
Bryan Hymel, tenore
programma
Ettore Berlioz
Requiem per tenore solo, coro e orchestra, op. 5, "Grande Mass des Morts".


12 giugno 2019, 13 giugno 2019 e 14 giugno 2019
Orchestra Sinfonica di Vienna
Lorenzo Viotti, direttore d'orchestra
Matthias Goerne, Baritono
programma
Richard Wagner
Preludio all'opera "Tristan und Isolde" e "Isoldes Liebestod", WWV 90
Hans Pfitzner
Al Marchio, op. 15/3
Il sole al tramonto splende così bene, op. 4/1
Una stella cade a terra, op. 4/3
Di notte, op. 26/2
Il cielo è quindi così blu a Lenz, op. 2/2
Il mio cuore è come la notte oscura, op. 3/3
Canto d'autunno, op. 3/2
Claude Debussy
Prélude à l'après-midi d'un faune. Eglogue pour Orchestre d'après Mallarmé ("Il pomeriggio di un fauno")
Alessandro Scriabin
Le Poème de l'Extase. Poema sinfonico in un solo movimento, op. 54

25.09.2019 / 26.09.2019 / 28.09.2019 / 29.09.2019

Philippe Jordan, direttore d'orchestra

16.10.2019 / 17.10.2019 / 18.10.2019

Philippe Jordan, direttore d'orchestra
Regula Mühlemann, soprano
Robin Johannsen, soprano
Wiebke Lehmkuhl, alt
Werner Güra, tenore
Michael Volle, basso

08.11.2019 / 09.11.2019 / 10.11.2019
 Lorenzo Viotti, direttore

2019/07/12

Johannes Wildner, direttore
Marko Simsa, moderazione

18.12.2019 / 19.12.2019 / 20.12.2019

Krzysztof Urbański, direttore
Kian Soltani, violoncello

29.01.2020 / 30.01.2020

Enrique Mazzola, direttore
Jasminka Stančul, pianoforte

21.02.2020 / 22.02.2020 / 23.02.2020

Andrés Orozco-Estrada, direttore
Leonidas Kavakos, violino

26.02.2020 / 27.02.2020

Lahav Shani, direttore
Yefim Bronfman, piano

21.03.2020 / 22.03.2020

Alain Altinoglu, direttore
Emmanuel Tjeknavorian, violino

01.04.2020 / 02.04.2020 / 03.04.2020

Cornelius Meister, direttore d'orchestra
Renaud Capuçon, violino

22.04.2020 / 23.04.2020

Bertrand de Billy, direttore
Maria Bengtsson, soprano
Claudia Mahnke, alt
Maximilian Schmitt, tenore
Werner Güra, tenore
Kwangchul Youn, basso

25.04.2020 / 26.04.2020

Vladimir Fedoseev, direttore
Julian Rachlin, violino

24.05.2020 / 25.05.2020

Philippe Jordan, direttore d'orchestra
Jacquelyn Wagner, soprano
Elisabeth Kulman

12.06.2020 / 13.06.2020

Philippe Jordan, direttore d'orchestra
Camilla Nylund, soprano
Irene Theorin, soprano
Martina Janková, soprano
Sarah Connolly
Michaela Schuster
Burkhard Fritz, tenore
Iain Paterson, baritono
John Relyea, basso

Programma e cast

Acquista biglietti
Maggio 2019 Next
Lu
Ma
Me
Gi
Ve
Sa
Do

Musikverein

Questo edificio è situato in Dumbastraße / Bösendorferstraße dietro l'Hotel Imperial, nei pressi del viale Ringstrasse e il fiume Wien, tra Bösendorferstraße e Karlsplatz. Tuttavia, poiché Bösendorferstraße è relativamente piccola strada, l'edificio è meglio conosciuto per essere tra Karlsplatz e Kärntner Ring (parte della Ringstrasse loop). Fu eretto la nuova sala da concerto, gestito dalla Gesellschaft der Musikfreunde, su un pezzo di terreno messo a disposizione dall'imperatore Francesco Giuseppe I d'Austria nel 1863. I piani sono stati progettati dall'architetto danese Theophil Hansen in stile neoclassico di un antico tempio greco, tra cui una sala da concerto, nonché una piccola sala di musica da camera. L'edificio è stato inaugurato il 6 gennaio 1870. Un donatore principale era Nikolaus Dumba cui nome il governo austriaco ha dato a una delle strade che circondano il Musikverein.
 

Grande Sala (Sala d´oro, Sala dorata)

"Come in alto delle aspettative potrebbero essere, essi sarebbero ancora essere superati dalla prima impressione della sala che mostra una bellezza architettonica e un elegante splendore che lo rende unico nel suo genere." Questa è stata la reazione della stampa per l'apertura del nuovo edificio Musikverein e il primo concerto nella Großer Musikvereinssaal il 6 gennaio 1870. 

L'impressione deve essere stata schiacciante - così travolgente che il critico principale di Vienna, Eduard Hanslick, irritante portato la questione se questo Großer Musikvereinssaal "non era troppo frizzante e magnifico per una sala da concerto". "Da tutte le parti molla oro e colori."

 

 

 

 

 

Sala Brahms 

"Al fine di non promettere troppo si può dire che è stato fatto nella più bella, più magnifico, perfetto esempio di una sala da concerto da camera che nessuno di noi conosce nel mondo." Questa è stata la reazione di un quotidiano viennese giornale nel mese di ottobre 1993 come Brahms-Saal è stato presentato al pubblico dopo lavori di ampliamento. 

La sorpresa è stata perfetta. E 'stata una completamente nuova sala. In contrasto con la Grosse Musikvereinssaal, Brahms-Saal aveva cambiato il suo aspetto in modo considerevole nel corso degli anni. Quando e come è acquisito che oscurità leggermente malinconica che era noto agli amanti della musica prima del 1993 non possono essere documentati con precisione.

 

 

 

Sala Cristallo

Come sede di eventi, dai concerti ai banchetti di lusso, il vetro Sala / Magna Auditorium non è solo il più grande dei 4 nuove sale del Musikverein, ma anche la più flessibile in termini di utilizzo. 

Podi Hub permettono il regolare trasformazione della sala da concerto in un centro congressi, il cinema in una sala da ballo, o il palco in una passerella. State-of-the-art per il suono, luci, video e proiezione digitale widescreen forniscono le condizioni ideali per le produzioni semi-scenica. 
The Glass Sala / Magna Auditorium è stato progettato dall'architetto viennese Wilhelm Holzbauer. Con un'altezza di 8 metri, la sala (compresa la galleria) può ospitare fino a 380 visitatori.

Eventi correlati