ROMEO E GIULIETTA | Ballet Opéra Bastille di Parigi

Acquista biglietti
Giugno 2021
Lu
Ma
Me
Gi
Ve
Sa
Do

In questa produzione creata per il Balletto dell'Opera nel 1984, Rudolf Nureyev ha optato per una potente drammatizzazione. Splendore e violenza, truculenza e bellezza si mescolano, riaccendendo la passione del dramma di Shakespeare. Aderendo scrupolosamente alla partitura di Prokofiev, a sua volta molto vicina alla commedia, il coreografo ha prodotto una versione di Romeo e Giulietta in cui "il ragazzino diventa uomo" di fronte a una Giulietta appassionata che, appena uscita dall'infanzia, entra tragicamente anche nella femminilità. Il loro amore non può essere dichiarato apertamente, poiché le loro rispettive famiglie, i Montecchi e i Capuleti, sono rinchiusi in un feudo ancestrale... Ispirati al Rinascimento italiano, le sontuose scenografie e i costumi di Ezio Frigerio e Mauro Pagano ci trasportano in una Verona accuratamente ricreata.

Programma e cast

Balletto in tre atti

Dopo William Shakespeare


Musica : Serguei Prokofiev

Coreografia : Rudolf Noureev

Conduttore : Vello Pähn

Direttore : Rudolf Noureev

Scenografia : Ezio Frigerio

Costume design : Ezio Frigerio, Mauro Pagano

Progettazione dell'illuminazione : Vinicio Cheli


Les Etoiles, les Premiers Danseurs et le Corps de Ballet
Orchestre de l'Opéra national de Paris

Paris Opera - Opéra Bastille

Opéra Bastille


Un grande teatro moderno
L'Opéra Bastille è il lavoro del canadese uruguaiano architetto Carlos Ott, che è stato scelto nel novembre 1983, dopo un concorso internazionale che ha attirato le voci da circa 1.700 architetti. Il teatro fu inaugurato il 13 luglio 1989.
La sua architettura è caratterizzata da facciate trasparenti e con l'uso di materiali identici per entrambi gli interni e gli esterni.
Con i suoi 2.700 posti a sedere acusticamente coerenti, le sue strutture, la sua unica scena paesaggio integrato, workshop costume e accessori, così come le sue numerose aree di lavoro e le sale prove, l'Opera Bastille è un grande teatro moderno.

Fase strutture

Buca dell'orchestra, mobile e regolabile, può essere coperto; al suo più grande può ospitare 130 musicisti
Lo stadio principale, 45 m di altezza, 30 m di larghezza, 25 m di profondità, costituito da 9 ascensori che permettono diversi livelli di essere creato e supportato da tre ascensori principali, che portano scenario dal basso stadio
Zone di compensazione, 4 aree di stoccaggio con le stesse dimensioni del palcoscenico
Dietro le quinte zona, con i suoi giradischi paesaggio
Area di circolazione, scenario memorizzati temporaneamente tra la fase, workshop e stage prove
Prova fase, la Gounod Salle, con la sua buca dell'orchestra e dimensioni identiche a quelle del palco principale


L'edificio

Area a livello del suolo: 22.000 m²
Superficie: 160.000 m²
Altezza totale: 80 m (di cui 30 m sotto il livello della strada)


Le sale
L'auditorium principale


Superficie: 1.200 m², 5% del totale per la costruzione
Dimensioni: 20 m di altezza, 32 m di profondità, 40 m di larghezza
Numero di posti: 2703
Materiali: granito blu dal Lannelin in Bretagna, pero dalla Cina, soffitto di vetro


L'anfiteatro

Superficie: 700 m²
Profondità: 21,4 m
Numero di posti: 450
Materiali: bianco breccia di marmo di Verona, soffitto personale


Lo Studio

Superficie: 280 m²
Profondità: 19,5 m
Numero di posti: 237
Materiali: marmo bianco breccia da Verona e pero

Eventi correlati