Vuole farne uno scherzo.

Coppie di Thomas Arzt, sto scherzando! In questo momento, al confine tra schiavitù e dominio, sto facendo uno scherzo. Per tutto il futuro voglio decorare le pareti vuote del mio cuore con immagini della memoria - sto facendo uno scherzo! Weinberl giorno dopo giorno dall'alba al tramonto si trova nel caveau del commerciante di spezie Zangler - solo una volta nella sua vita l'assistente Weinberl vorrebbe vivere qualcosa di diverso, una grande avventura. Quando Zangler nomina Weinberl come partner in occasione del suo prossimo matrimonio, vede che la sua ultima possibilità di avere uno scherzo è arrivata. Zangler si reca nella capitale per alcuni giorni e gli trasferisce la responsabilità dell'azienda. Ma Weinberl chiude il negozio e, insieme al suo apprendista Christoph, si reca in città, sperando di trovare l'avventura che desiderava. Ma il primo che vedono è Zangler. Fuggono nel salone di moda di Madame Knorr. Weinberl finge di essere il marito appena sposato di un cliente che appare immediatamente. Il risultato sono turbolenze e grovigli che non sono ciò che Weinberl e Christoph immaginavano di vivere in allegre avventure. Una delle procedure più particolari della commedia di Nestroy è quella di mettere gli eroi in terribile orrore a causa di circostanze errate. Poi vengono lanciati avanti e indietro davanti agli occhi di un pubblico consapevole e ridente, come se si trattasse di scosse elettriche. La miseria permette loro di parlare nella lingua più densa di Nestroy fino a quando non si stancano. Nelle tante scene di panico scritte dal drammaturgo Nestroy, che ha interpretato l'attore, il pubblico viene liberato per ridere, che congela le loro risate libere fuori dal teatro.

Programma e cast

Regia: Stephan Müller

Scenografia: Sophie Lux

Costumi: Birgit Hutter

Musica: Matthias Jakisic, Thomas Hojsa

Coreografia: Daniela Mühlbauer

Video: Sophie Lux

Drammaturgia: Barbara Nowotny

Luce: Pepe Starman


Zangler, uomo delle spezie in una piccola città: Robert Joseph Bartl

Marie, sua nipote e il suo reparto: Anna Laimanee

Weinberl, venditore per Zangler: Johannes Krisch

Christopherl, apprendista di Zangler: Julian Valerio Rehrl

Kraps, Hausknecht di Zangler / Brunninger, uomo d'affari / Un fattore salariale: Oliver Huether

La signora Gertrud, economista di Zangler / Miss Blumenblatt, cognata di Zangerls / Un custode: Elfriede Schüsseleder

Melchior, un servo vacillante: Martin Zauner

Speciale Agosto: Tobias Reinthaller

Hupfer, un maestro sarto / Philipp, stuccatore / Una guardia / Secondo cameriere: Paul Matic

Madame Knorr, rivenditore di moda nella capitale: Martina Stilp

moglie di Fischer, vedova: Alexandra Krismer

Lisette, cameriera della stanza di Miss Blumenblatt: Therese Lohner

Rab, un truffatore / Primo cameriere: Alexander Strömer

Acquista biglietti
Febbraio 2020 Next
Lu
Ma
Me
Gi
Ve
Sa
Do

Teatro in der Josefstadt

Il Teatro in der Josefstadt è un teatro a Vienna nell'ottavo distretto di Josefstadt. È stata fondata nel 1788 ed è il più antico teatro ancora performante di Vienna. Spesso si parla colloquialmente come semplicemente Die Josefstadt.


Dopo il rimodellamento e la ricostruzione nel 1822 - celebrata dalla performance dell'opera di Die Weihe des Hauses ('Consacrazione della Casa') da Beethoven - opera è stata organizzata, tra cui Meyerbeer e Wagner. Dal 1858 il teatro ha rinunciato all'opera e invece si è concentrato sul teatro e sulla commedia.

Eventi correlati