Orchestra suprema di Vienna al Palazzo Niederösterreich

Acquista biglietti
Giugno 2020 Next
Lu
Ma
Me
Gi
Ve
Sa
Do

 


Marcia turca a.k.a Rondo Alla Turca La marcia turca è il terzo movimento di una delle più famose sonate per pianoforte di Wolfgang Amadeus Mozart, Sonata n. 11 in la maggiore. Mozart la scrisse a Vienna nel 1783/84. Il movimento ha quella magica combinazione di leggerezza, gioia, eleganza e movimento ritmico, così tipica della musica di Mozart.


La Marcia di Radetzky è una marcia composta da Johann Strauss Sr. ed è stata dedicata al Feldmaresciallo Graf Radetzky von Radetz. Il concerto annuale di Capodanno dei Wiener Philharmoniker è quasi sempre chiuso da questo pezzo. Il ritmo caratteristico (tatadám, tatadám, tatadámdámdám = 3 Anapests e 1 Iambus) ha contribuito molto all'alta popolarità di questa marcia.

Programma e cast

Palazzo Niederösterreich

La storia del Palazzo Niederösterreich ha un significato politico e sociale e la sua presenza si avverte ancora oggi nei locali. Gli inizi risalgono al tardo Medioevo. In qualità di rappresentante politico di signori, cavalieri, prelati e città, i proprietari generali acquisirono la villa per potersi trovare nelle immediate vicinanze del sovrano e per potersi riunire a Vienna. Le preziose caratteristiche di questa villa tardogotica, come la sua cappella e la Gotische Zimmer - Sala Gotica, sono ancora intatte. La Landtagssaal in stile rinascimentale - Sala del Parlamento - è stata costruita e voltata a metà del XVI secolo. Il Parlamento Provinciale della Bassa Austria rilevò la villa dai possedimenti generali dopo la fine della rappresentanza popolare nel 1848, anno della rivoluzione. Citando il diritto all'autodeterminazione del popolo, i membri del parlamento di lingua tedesca della Camera Alta hanno formato nella villa l'"Assemblea Nazionale Provvisoria dello Stato Indipendente Austro-Tedesco". I rappresentanti del popolo di Vienna e della Bassa Austria utilizzarono la villa congiuntamente fino al 1921. La villa appartiene al governo provinciale della Bassa Austria da quando Vienna ha ottenuto l'indipendenza il 1° gennaio 1922. La ristrutturazione è stata eseguita in conformità alle norme per gli edifici di interesse storico e da allora il Palais Niederösterreich è stato utilizzato nella sua forma attuale come centro per eventi. Resti delle fondamenta di un edificio medievale - presumibilmente la "Casa del Liechtenstein" - sono stati ritrovati nel cortile durante i lavori di trasformazione e restauro tra il 2002 e il 2004. Oltre ad una grande varietà di vasi in vetro e ceramica, sono stati trovati anche semplici e raffinati oggetti per la tavola.


La sala del Parlamento


Quattro cabine storiche e diversi ampi foyer al piano superiore e al piano terra, nonché il cortile e il balcone rendono il palazzo un luogo versatile per eventi. Con il suo maestoso affresco sul soffitto e una scelta popolare per concerti, conferenze e cene di gala, il Landtagssaal - Sala del Parlamento - è il fulcro di questa magnifica sede di eventi.


La Landtagssaal in stile rinascimentale - Sala del Parlamento - è stata costruita e voltata a metà del XVI secolo. Il Landtagssaal fu arredato durante il periodo barocco con una magnifica scagliola alle pareti e l'imponente affresco del soffitto di Antonio Beduzzi, che simboleggia la gloria e l'onore ed è il più grande murale a soffitto continuo dell'Austria. Oltre ad essere un luogo dove si trattava di questioni politiche, il Landtagssaal era anche un luogo popolare per balli e concerti con molte grandi prime mondiali nel XVIII e XIX secolo.

Eventi correlati